esperienza con papà a cavallo

Le giornate come la festa del papà, della mamma, o le tante altre che affollano il nostro calendario, sono ormai diventate poco più che una scusa per fare gli auguri e regalare dei cioccolatini. È un vero peccato, perché in realtà queste feste istituzionali dovrebbero aiutarci a rallentare, a ricordarci quanto siano importanti per noi le persone che ci stanno accanto, quanto è bello passare del tempo insieme.

Purtroppo la tendenza naturale ci spinge verso l’acquisto e il consumo di oggetti, quando si tratta di scegliere un regalo per questo genere di occasioni. Cioccolatini, bottiglie pregiate, album fotografici, piccoli o grandi pensierini sono lo standard come regalo in occasioni come la festa del papà. Regali sicuramente graditi (chi non gradisce un regalo?), ma presto dimenticati o finiti.

Non ci ricordiamo, in queste occasioni, che il regalo più apprezzato non è di solito un oggetto, ma un’esperienza. Un’esperienza è qualcosa di ineffabile e astratto, certo, non lo si può impacchettare né consegnare in mano con un bel biglietto. Ma un’esperienza è il regalo più bello che si possa fare, perché si regala il tempo. E se si sceglie di regalare un’esperienza con papà per la sua festa o per il suo compleanno, ad esempio, gli si regala la cosa più bella di tutte: del tempo di qualità con il suo bambino, ormai cresciuto.

Il valore delle esperienze come regalo

A tal proposito Wired ci riporta i risultati di una ricerca effettuata proprio sul tema dei regali: “I regali che rientrano nella categoria delle esperienze”, spiega Cindy Chan, assistente alla University of Toronto e coordinatrice dell’équipe che ha condotto la ricerca, “connettono più intensamente le persone perché tendono a essere più evocative dal punto di vista emotivo: sollecitano una risposta emozionale forte quando vengono consumati – per esempio la paura per una passeggiata allo zoo safari, l’eccitazione per un concerto rock, il rilassamento per una spa”.

Un regalo fisico è sempre gradito, soprattutto se fatto pensando ai gusti di chi lo riceverà e quindi “azzeccato”. Ma è un semplice passaggio di mano in mano di oggetti. Scegliere di regalare un’esperienza, invece, è un modo di connettersi con l’altra persona: tramite qualcosa di bello per entrambi, si regala l’occasione di passare del tempo insieme, di condividere un’emozione, di creare dei ricordi condivisi, di costruire qualcosa di cui parlare, ancora e ancora. Insomma, regalare un’esperienza è un modo per connettersi con qualcuno a cui si tiene veramente, magari a volte trascurato a causa dei mille impegni che affollano le nostre vite. Come i genitori.

Per questo un’esperienza a cavallo con papà può essere il regalo ideale per la sua festa (e lo stesso vale per la mamma, ovviamente, altrimenti diventano gelose!).

Regalarsi un’esperienza con papà a cavallo

Il bello dell’equitazione è che per praticarla a livelli basici e per godere di tutti i benefici che porta, non serve essere dei fantini professionisti. Una passeggiata a cavallo è un’esperienza bellissima e fattibile per quasi ogni persona, e in più porta dei benefici psicologici e fisici che poche altre attività possono garantire. Una passeggiata a cavallo nella natura aiuta a staccare completamente la spina, a riconnettersi con la natura e l’aria pura, a esercitare il corpo e i muscoli, e soprattutto a passare del tempo di qualità insieme. Farlo con i genitori, e in particolare un’esperienza con papà a cavallo, può aiutare a rinsaldare un rapporto che si sta allentando, o a rinvigorire un rapporto perfettamente solido!

Che tu sia un appassionato di equitazione, un neofita o un curioso, un’esperienza con papà a cavallo può andare bene per entrambi, perché a meno di non soffrire di particolari paure nei confronti dell’animale, si può passare una splendida giornata in compagnia grazie al cavallo e all’ambiente esterno. È un’attività adatta a tutte le età, a patto che si sia un po’ elastici per montare a cavallo, ma con l’aiuto di un buon istruttore può anche essere un’attività terapeutica per un corpo poco elastico o con specifici problemi (vedi la potenza dell’ippoterapia, a tal proposito).

Non credere che sia un’attività che si può fare solo al mare o in montagna: anche a pochi chilometri dalle principali città d’Italia ci sono sempre maneggi e agriturismi che possono farti (anzi, farvi) scoprire mondi nascosti fatti di fiumi, piccoli laghi, boschetti e fiori selvatici. A meno di un’ora da Milano, ad esempio, c’è l’Adda, un fiume ricco di sentieri perfetti per cavalcare. Per non parlare della ricchezza di luoghi nei dintorni di Roma, o in tutto il resto della penisola. La comodità di prenotare online questo tipo di esperienze, di stampare un bel foglio da personalizzare con una lettera e tanto amore, rende questo regalo ancora più speciale!

E soprattutto, il risvolto positivo più bello del regalare un’esperienza con papà o con una persona cara, è che non starai soltanto facendo un regalo speciale e unico a quella persona…lo starai facendo anche a te stesso, se lo accompagnerai!

Alla fine, non bisognerebbe nemmeno aspettare le feste comandate per regalare e regalarsi esperienze.

Lascia un commento