Il nostro Week end a cavallo in Umbria inizia Venerdì, dove l’Agriturismo Goccia di Luna, situato ad Umbertide, ci accoglie calorosamente al nostro arrivo nella serata e subito ci delizia con una ricca cena a base di prodotti tipici del territorio umbro.
L’agriturismo si trova in una posizione panoramica e tranquilla della Valtiberina poco distante dalle città di Gubbio, Città di Castello e Perugia.
Un antico casale ristrutturato con camere e mini appartamenti dotati di ogni comfort, piscina, ristorante e scuderia con cavalli per tutti i gusti.

Il nostro week end in sella inizia il sabato mattina verso le ore 9.00, in una splendida giornata di sole e cielo terso.
Accompagnati da Giordano, titolare dell’agriturismo nonché istruttore e guida equestre, ci vengono assegnati i cavalli, a seconda del grado di esperienza e capacità di ogni partecipante. E’ qui che facciamo la conoscenza di Pippo, simpatico cavallo pezzato di stazza robusta, Pepito, un cavallo un po’ dispettoso, ma di carattere docile, Camilla, una giovane cavalla con la voglia di esplorare il mondo e altri ancora.

Dopo avere strigliato e sellato i cavalli sotto la supervisione attenta di Giordano e del suo assistente, suo figlio Paolo, montiamo in sella e iniziamo la nostra passeggiata.

Ci addentriamo subito nel tipico paesaggio umbro caratterizzato da uliveti e campi coltivati, attraversiamo poi un bosco percorrendo sentieri a tratti in salita, poi si scende nuovamente e ad un certo punto ci troviamo a guadare un torrente con l’acqua che arriva ad accarezzare le pance dei cavalli.

Tranquilli, niente di difficile, grazie all’esperienza di questi splendidi esemplari e l’accortezza del nostro istruttore, il tutto si svolge in piena sicurezza ma con l’emozione di fare qualche passo in acqua. Riprendiamo il sentiero e possiamo ammirare intorno a noi dolci colline ricoperte di erba verde e fiorellini gialli, casali, l’Eremo dei Padri Benedettini e il castello di Civitella Ranieri. Dopo quasi 3 ore che trascorrono senza quasi rendersene conto, arriviamo a Montone, un tipico borgo medievale che domina l’Alta Valle del Tevere e dove ci attende l’amico Marino, il quale ci ospita per un pranzo casereccio preparato dalle esperte mani di sua moglie. Intanto per i nostri cavalli è tempo per un meritato riposo e per rifocillarsi con un po’ d’acqua.

Dopo pranzo riprendiamo il cammino, questa volta scendendo verso campi di erba abitati da vacche al pascolo, passando per vigneti armoniosi e geometrici, per ricongiungersi, infine, con la prima parte del percorso di inizio mattinata e rientrare all’agriturismo.

La giornata volge al termine con il tramonto del sole, dopo circa 6 ore in sella e una trentina di chilometri nell’oasi di pace delle colline umbre. Salutiamo Pepito, Pippo, Camilla, Tommy e Picasso dando loro un bel premio a base di croccantini alla frutta di cui sono golosissimi.

 

La mattina seguente ci spostiamo un centianio di chilometri in direzione Norcia, per raggiungere il maneggio Norcia Escursioni a Cavallo, dove inizierà la nostra seconda giornata di trekking a cavallo.

Ad aspettarci c’è Nello che con la sua lunghissima esperienza in campo equestre, ci mostra i nostri compagni di avventura e ci accompagna alla scoperta di un nuovo percorso.
Da subito il paesaggio diventa più tipico di montagna, percorriamo sentieri in mezzo al bosco e mulattiere, a tratti abbastanza ripidi, ma i cavalli allenati ed abituati a questo tipo di terreno, con un passo deciso ci conducono senza problemi per tutto il percorso.

Ci ritroviamo immersi nella natura incontaminata, nel silenzio e nella tranquillità dei monti sibillini, lungo una parte del cammino di San Benedetto segnalato sulle rocce circostanti.  Di tanto in tanto il paesaggio boschivo si apre, dando spazio a distese di prati verdi che percorsi a cavallo regalano ancor di più un senso di respiro e libertà.

Dopo circa due ore e mezza, raggiungiamo la località di Fogliano per la sosta ed un abbondante pranzo nel ristorante Il Casale di Ginetto a base di prodotti tipici di Norcia.
Poveri cavalli quando è il momento di risalire in sella!

Ma Rex, Carlotta, Rebecca ecc.. non sembrano preoccuparsi dei chili in più che devono portare, dovuti alle nostre pance piene, e ripartiamo di buon passo verso il maneggio, percorrendo sentieri che si aprono su un panorama mozzafiato con la vista di Cascia e dei pendii della Valnerina.

Il ritorno è caratterizzato da un buon tratto in discesa, ma sempre attraverso sentieri sicuri e con i cavalli ben addestrati non vi è alcun tipo di problema ed arriviamo al centro ippico tutti felici per l’emozionante giornata appena trascorsa e la conclusione di questo fantastico Week end a cavallo in Umbria

Lascia un commento