Laghi, boschi, foreste, crateri e colate laviche: una Sicilia a cavallo azzurra, verde e … nera che abbaglia e sorprende.

Descrizione

La Sicilia inattesa e sconosciuta delle sue catene montuose. Calcari dolomitici erti e scabrosi, abeti nebrodensi, daini e coturnici sicule, lasciano il posto al tipico paesaggio colturale del latifondo siciliano.

I cavalli sono tutti di proprietà. Vivono in mandria in pascoli a diversa quota. Sono stati addestrati con metodi naturali e specializzati nel trekking di montagna. Sono cavalli siciliani: Indigeni siciliani, derivati purosangue orientale, derivati arabi. I cavalli rispettano lo spazio del cavaliere e rispondono bene a comandi con mano leggera. Le selle sono da Trekking, costruite in Sicilia ispirandosi alla Trekker della Prestige ma molto più leggere. Sono adatte sia al cavaliere di monta inglese che a quello western, hanno un comodo seggio imbottito coperto da una coprisella ulteriore. Hanno vaste bisacce, pettorale e groppiera. La briglia “no hardware” monta un filetto a D. Tutti i cavalli sono vestiti in maniera identica. La mattina i cavalieri trovano il cavallo già sellato. La sera danno una mano a dissellare. È vietato l’uso degli speroni. Il Cap è obbligatorio.

Servizi

E’ un viaggio itinerante durante il quale si pernotta in una struttura diversa ogni sera. Sono tutte di ottimo livello e comfort, selezionate con cura anche per la qualità della loro cucina, dove si utilizzano solo prodotti locali stagionali a km zero. Si dorme in camera doppia con bagno. I picnic di mezzodì sono di ottima qualità: quattro si svolgono in aree ombrose incontrando l’automezzo di appoggio, con tavoli, sedie, gazebo e piatti freddi di gusto.

Regione:
Sicilia

Tipo di Monta:
Inglese, Americana

  • Trekking