1/

Viaggio a margherita sul massiccio del Matese, il massiccio montuoso dell'Appennino sannita, compreso tra due regioni (Molise e Campania) e quattro province (Campobasso, Isernia, Caserta e Benevento). La cima più alta si trova in Molise, nel comune di Roccamandolfi, in provincia di Isernia, ed è monte Miletto, 2050 m s.l.m. seguono la Gallinola, 1923 m s.l.m., il monte Mutria, 1823 m s.l.m. il monte Erbano nel comune di Gioia Sannitica (1385 m s.l.m.) e il monte Maio. Il campo base del nostro viaggio, che ci ospiterà tutte le sere , sarà una azienda agricola e agrituristica, ubicata nell'altopiano del massiccio montuoso del Matese a un'altitudine di 900 metri, e si estende su una superficie di circa 347 ettari. E' immersa in boschi di faggio ed è attraversata da vari corsi d'acqua che alimentano il vicino lago carsico del Matese.

Il Molise incontaminato

Il Molise esiste ed è una delle più belle e autentiche Regioni d'Italia. In sella ad un cavallo poi è veramente fantastico. Circondato dalla natura e dai paesaggi incontaminati, il passo dei fantastici cavalli vi farà scorgere un'alternanza di specchi d'acqua, tratturi, boschi, colline e radure.
Il fascino di una bellezza antica in mezzo al verde, dove poter vivere una fantastica esperienza a cavallo all'insegna dell'avventura.

Se avete sempre desiderato vivere un'esperienza immersi in una natura unica ed incontaminata dove tutto sa di libertà, questa è la regione da visitare.

Dettagli e info


Calendario Partenze

Calendario soggetto ad aggiornamento, contattateci per altre richieste.

A cavallo sul Matese: cime per pochi

Alloggi e sistemazione

Sistemazione in elegante agriturismo, ricavato in edifici tradizionali, in camera doppia con bagno privato; possibilità uso singola con supplemento.

Trattamento di pensione completa, con pasti di 3 portate acqua e caffè, vini esclusi.


Cavalli e Cavalieri

  • Stile monta: western
  • Equipaggiamento: Sella Americana
  • Esperienza richiesta: da intermedio in su
  • Forma fisica richiesta: nulla se non stato di buona salute
  • Età minima: 14, con adulto accompagnatore
  • Limite peso: max 95 Kg, oltre salvo approvazione da richiedere alla prenotazione
  • Numero partecipanti: min. 2, max. 8
  • Guide per gruppo: 2
  • Lingue parlate: inglese
  • Presenza guida: sempre con voi

Itinerari e Terreni

Terreni: strade sterrate, tratturi, sentieri.
Andature: Passo con tratti al trotto e al galoppo dove possibile e sicuro
Difficoltà principali: a seconda del livello dei cavalieri.

Programma di massima

Primo giorno 
Arrivo nel pomeriggio
Cena presso l'agriturismo , brief con le guide e pernottamento 

Secondo giorno
Dopo qualche ora di cammino si arriva alla parte più scoperta di Macchia Strinata 1629 slm, dalla quale si può ammirare un paesaggio davvero unico: il lago Matese e le cime dell’appenino, Monte Maio e la catena della Gallinola e del Miletto, quest’ultima la vetta più alta dei monti del Matese (2050 m s.l.m.) è posizionata al centro del Massiccio e divide le regioni Campania e Molise.

Proseguendo tra campi fioriti si arriva ad un'altra cima monte Mutria 1822 slm. Esso si presenta con una lunga cresta terminale sull'asse est-ovest, lunga circa 5 km, costituita da sette groppe di natura calcarea, fra una groppa e l'altra sono presenti ampie radure e prati, adibiti al pascolo di ovini ed equini nei mesi estivi. Più in basso le faggete diventano sempre più fitte mano a mano che si scende di quota.

La discesa a valle del primo giorno avviene attraverso vallone Cusanaro, caratterizzato da una pendenza costante ed un profondo letto di foglie che nasconde rocce e grosse radici. Al ritorno in agriturismo, ci aspetta la cena dopo aver accudito e governato i cavalli.

Terzo giorno
La seconda giornata del viaggio è dedicata ai più profondi segreti di questa natura. Prima una spettacolare salita verso il Pianellone dove è possibile ammirare la grandezza del lago Matese e poi il viaggio prosegue verso uno degli abissi più spettacolari d’Europa. L’abisso Pozzo della Neve, esso si apre nella faggeta, all’interno dell’Oasi WWF di Guardiaregia - Campochiaro, in un contesto paesaggistico di elevato valore ambientale, noto per cascate, torrenti, forre, canyon e montagne dalle ripidi pareti. Il percorso della giornata di circa 20km, spezzato da un pranzo al sacco, ci riporta ancora una volta al nostro Agrituirsmo, dove ormai "di casa" consumeremo tutti insieme la cena.

Quarto giorno
L'ultima giornata del viaggio è dedicata all’esplorazione di Serra delle Giumente, Miralago e del monte Maio.
L’escursione per raggiungere la vetta è di tutto rispetto e presenta una grande varietà di scenari, oltre ad essere altamente spettacolare, con una vista che spazia a 360°, il litorale campano con Ischia, il Vesuvio, Capri e il Faito; dall’altro lato lo sguardo si apre sugli Appennini, con la Meta in bella mostra, ma va dai Lepini e dai Castelli fino al cuore della Campania, il Partenio, il Taburno e perfino i Picentini, passando per il Cairo e Montecassino: qualcosa da mozzare il fiato. Il rientro in Agriturismo è per pranzo dove saluteremo i cavalli prima di sederci tutti insieme per l'ultima volta

Nota
L’organizzazione si riserva qualunque modifica a sua completa discrezione, in funzione delle condizioni meteorologiche, della sicurezza e incolumità dei cavalieri, dei cavalli e di qualunque fattore e per qualunque motivo essa ritenga rilevante.

 

Quota Comprende

  • 4 giorni / 3 notti
  • Sistemazione in camera doppia con bagno privato, uso singola con supplemento
  • Trattamento di pensione completa.
  • Noleggio del cavallo con guida
  • Servizio di transfer bagagli da una struttura all'altra

Opzioni con supplemento
Camera doppia uso singola.
Notte aggiuntiva comprensiva di cena e Prima colazione
Bevande extra (compresi acqua e vino nei pasti)
Eventuale spostamento da e per stazione ferroviaria e/o terminal bus (Campobasso)

Quota non Comprende

Transfer, assicurazione di viaggio personale; bevande non previste o fuori dai pasti; tutto quanto non esplicitamente menzionato ne “La quota comprende”

A cavallo sul Matese: cime per pochi

X